Il mio sguardo sul Fem Blog Camp

Un piccolo reportage fotografico dal secondo Feminist Blog Camp a Livorno, dove ho respirato pensiero, assorbito energia, dato volti a nomi e cognomi, mangiato panzanella e hummus di ceci accanto ad una ragazza che mi ha regalato un suo racconto, ascoltato di padri che si impegnano per non trasmettere ai figli maschi i peggiori stereotipi della mascolinità, di strumenti giuridici per contrastare le discriminazioni laddove lo stato latita nell’applicazione delle regole, di esercizi di decostruzione del testo, conosciuto l’autrice di questo eccellente libro.

Delle molte altre cose che il FBC  ha contenuto si può avere un’idea qui.

Tra le risorse più interessanti:  “Take back the tech” , saper usare la tecnologia contro il cyberstalking e la violenza di genere, e Nell’acquario di Facebook del Gruppo di ricerca Ippolita, testo di cui io ho comprato il libro ma che  trovate scaricabile sul sito, molto utile a rendersi meglio conto di cosa parliamo quando parliamo in Facebook.

Ps: siete pregati di non prelevare le foto senza chiedermelo espressamente (a meno che non si tratti di una foto dove ci siete voi), sia per questioni di diritti miei che di privacy verso le persone ritratte, grazie.

e in questo post trovate links ad altri report

Annunci