Ascolto il tuo cuore, città

diceva Savinio a Milano, io avrei voluto ascoltare il cuore di Siena il 9 e il 10 per vedere sentire capire di persona e chiarirmi dubbi oppure no, ma ero e sono tuttora dietro un altro cuore – quello di mia madre che non sta bene.

In mancanza, posto una testimonianza di una compagna di Libere Tutte Firenze che c’era (e che nelle lotte delle donne c’è sempre stata), di cui sottolineo questo passo:

“…Fra i temi ricorrenti la maternità, affermata come diritto. La mia generazione ha combattuto la maternità come destino. Ma fra la maternità come destino e quella come diritto, mi sembra scomparsa la maternità come scelta, scelta di essere o non essere madre, quella che con una parola abbiamo chiamato autodeterminazione.”

e una sintesi efficace dei principali nodi, da Francesca Conti su l’Altra Città.

Immaginare è potere

       immagine del profilo della pagina FB “In cerca di lei”

“Non possiamo sperare di ottenere ciò che prima non riusciamo ad immaginare”, con queste parole Annamaria Testa insieme a Giovanna Cosenza spiega nel video “Donne: perché è una svolta” a cura di Esemplare Tv l’importanza della costruzione ed elaborazione di un nuovo immaginario al femminile ai fini del progresso delle donne nella società. “Non possiamo limitarci a dire ciò che non vogliamo: dobbiamo raccontare ciò che possiamo, vogliamo e desideriamo diventare.” Una “sfida creativa” che ha bisogno del contributo di donne di tutte le età e provenienza geografica, e anche degli uomini.

Chi frequenta Facebook conoscerà la pagina “In cerca di lei” aperta un anno fa da Annamaria Testa e dedicata alla raccolta di materiali e contributi per un nuovo immaginario sulle donne.  Chi non frequenta FB può comunque leggerne qui.

Inaudita

Rosaria Lo Russo, foto © Laura Albano

Dal 5 luglio Rosaria Lo Russo oscurerà il suo sito, motivo per cui invito caldamente chi non lo abbia visto a visitarlo subito e soprattutto ad ascoltare brani di poesie dalla sua viva voce su Mp3 nella sezione Performance.

Qui i link diretti a Sequenza orante e Sexton soireè.

Segnalo inoltre che non ancora per molto in libreria potete trovare il suo libro Nel nosocomio, edito nella collana Inaudita di Transeuropa, con allegato il CD di Massimo Zamboni L’estinzione di un colloquio amoroso.