13 febbraio

Riguardo al 13 febbraio e a tutto quello che è stato detto e scritto, prendo in prestito (ringraziandola) le parole di una commentatrice di un altro blog per dire come la vedo.

“Poi, ricordo le compagne che dicevano, ai bei tempi, “io sono mia”: e intendevano “io non sono del padre, del parroco, del padrone, del compagno, di nessuno”.  Neanche di quel padre/padrone simbolico che è il dio-denaro, il dio-potere, del dio-televisione o altri dèi minori che hanno ricolonizzato l’inconscio della modernità: e questo mi sembra accomuni tutte le discese in piazza del 13.

Se qualcuno quest’ultimo punto non lo capisce, o non lo vuol capire, o non lo sa capire, peggio per lui/lei.”

Sarà in piazza a Firenze con noi anche Lorella Zanardo. Ci vediamo.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...