Ieri, oggi, domani

Oggi vediamo continuamente pubblicità dove il corpo femminile pubblicizza indifferentemente borse, scarpe , abiti e se stesso.

Questa sopra è una pubblicità di una marca di intimo,  fine anni ’70.

Qualcuno l’avrebbe detto che era possibile pubblicizzare un tanga non solo senza far vedere il contenuto, ma addirittura decantandone le qualità intellettuali?

La differenza non è da poco.

E domani?