Avamposti Calenzano Teatro Festival

dal comunicato stampa del Festival di teatro Avamposti, a cura del Teatro delle Donne di Calenzano:

“….Come nel “Deserto dei tartari” di Buzzati i temi del tempo e dell’attesa sono oggi più che mai attuali, dominano il senso di estraneità e smarrimento e, come nel romanzo, quale migliore scelta se non quella della dignità, del decoro, dell’antiretorica severa come un’epigrafe?

Ci apprestiamo a varare la prima edizione di un festival che raccoglie l’eredità di altri due storici festival del Teatro delle Donne: l’estivo Streghe & Madonne (12 edizioni) e Autrici a Confronto/festival nazionale sulla drammaturgia contemporanea delle donne (18 edizioni).

….Non poteva mancare nel festival il tema dell’immagine e del corpo delle donne, parte integrante del nostro costante impegno alla riflessione e alla sensibilizzazione sull’argomento. E quindi una mostra fotografica di Laura Albano, l’ormai famoso video di Lorella Zanardo, l’incontro con Vittoria Franco sul suo libro rivolto alle ragazze di oggi sul tema dei diritti delle donne, la prima regionale del nuovo significativo testo di Elena Guerrini.”

Il Festival si terrà a Calenzano (Fi) dal 18 al 23 settembre, e il programma è visibile sul sito del Teatro delle Donne.  Sulla mostra fotografica, che avrà come titolo “Grado Zero”, un prossimo post.

Nella foto: da sinistra Maria Cristina Ghelli (Direzione artistica del  Teatro delle Donne di Calenzano), Cristina Scaletti (Assessore alla cultura della Regione Toscana), Alessio Biagioli (Sindaco di Calenzano) alla conferenza stampa di presentazione di Avamposti Calenzano Teatro Festival

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...