11 febbraio 1963

Qualche tempo fa ho visto questo significativo monumento in una piazza della mia città. Non ho potuto fare a meno di ricordarmi le sue parole:

“(Buddy) diceva che sua madre sosteneva: “Quello che vuole un uomo è una compagna e quello che vuole una donna è una sconfinata sicurezza”. E inoltre: “L’uomo è una freccia nel futuro mentre la donna è il bersaglio da cui la freccia parte”. E questo fino alla nausea. (…)

L’ultima cosa che volesssi era “la sconfinata sicurezza” ed essere “il luogo da cui partisse una freccia”. Volevo cambiamenti ed entusiasmo e partire io stessa in tutte quante le direzioni, come le frecce colorate da un razzo del 4 luglio”.

Da “The bell jar”,  Sylvia Plath  (27 ottobre 1932 – 11 febbraio 1963)

Sylvia reads “Daddy”

Annunci

7 Pensieri su &Idquo;11 febbraio 1963

  1. In questa piazza giocavo da piccola, e quel monumento (orrendo) è impresso nella mia memoria, ed ha sicuramente contribuito alla formazione della mia immagine femminile.
    Quante imposizioni culturali implicite, delle quali non ci si rende conto se non quando si inizia a riflettere.

  2. pensa che io sarò passata di lì migliaia di volte ma non lo avevo mai “visto”, che ci fosse una figura femminile non l’avevo proprio neanche percepito….

  3. In effetti la figura è molto poco femminile, anzi diciamo che è pseudofemminile, ha un atteggiamento e una posizione che accentua in maniera quasi parodistica una pseudofemminilità indifesa, mentre il corpo è quello di un uomo con attributi per eccellenza femminili (seno, infante, capelli lunghi).
    È un trans!

    Interessante.

  4. @principessa: forse è la traduzione un po’ strana, voglio controllare l’originale, vi farò sapere.

    @arte: per me non è quello, è che la figura femminile è – non a caso – quasi incorporata in quella maschile, e nella massa scura non si nota proprio, sembra far parte dell’uomo. Considera che in questa foto il bronzo appare più chiaro che nella realtà.

  5. e in effetti, il termine originale è “place” che quindi poteva tradursi “luogo” come nella seconda parte del discorso, non so come mai sia stato scelto “bersaglio” – non ha molto senso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...