Vedersi o sentirsi?

E. è una delle donne più sensuali che abbia conosciuto. Non somiglia neanche un po’ alle patinate bellezze pubblicitarie, e neanche ad una velina. Ha un’aria impertinente da scugnizzo napoletano, non è alta e neanche magra, e non ha le misure della barbie. Ha un corpo pieno di curve interessanti, che ti fa venir voglia di toccarlo. Ma quello che più lo rende sensuale è l’energia che lo attraversa, il modo di muoversi, naturale, per niente studiato o intenzionalmente seduttivo.

Passiamo molto tempo allo specchio studiando le forme che vediamo. Ma quanto cerchiamo di “sentire” il corpo? Di percepirne la postura e la qualità del movimento?  Probabilmente ha risorse che non abbiamo ancora scoperto. Liberato dai condizionamenti psicofisici che abbiamo assorbito dall’ambiente  può diventare una grande fonte autonoma di energia e di benessere. 

Diventare consapevoli del nostro corpo e  di come ci muoviamo può migliorare l’aspetto fisico più di qualsiasi intervento di chirurgia estetica.

Annunci

6 Pensieri su &Idquo;Vedersi o sentirsi?

  1. Hai perfettamente ragione! E parla una donna che ha un bel fisico e un volto normale. Ma non ho i canoni della ‘barbei’… ergo non porto la 4° di reggiseno e non ho le curve sensuali di una brasiliana.
    Sono una donna assolutamente normale. Ma tutti mi trovano bella. E sai quando sono diventata bella? Quando ho imparato a conoscere il mio corpo e a diventarne consapevole. Quando ho cominciato ad amarlo. Vent’anni fa ero senza una ruga e avevo un corpo più tonico ma piacevo a pochi. Ero schiava dei canoni della bellezza. E quindi non ero ( non mi sentivo… ) mai perfetta. Ho imparato che la mia perfezione è nel mio carattere, nel mio entusiasmo, nella mia forza e nella mia personalità.
    Ora ho passato i 40 ma… non mi sono mai piaciuta così tanto!
    Hai ragione… invitiamo le donne ad avere un po’ più di autostima e, come dico spesso nel mio blog tra le righe dell’ironia, ad essere più consapevoli e meno dipendenti da quegli stereotipi che soddisfano solo il tipo d’uomo a caccia di altrettante conferme.

    • Ciao Bruna, nell’indirizzo al posto di (at) devi mettere il segno @
      Lo scrivo così sul blog per non essere sommersa dallo spam automatico. Comunque ti ho mandato una mail dal mio indirizzo, a presto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...